Biogents – Science for Your Protection –

BG-Suna per ricercatori

La BG-Suna, brevettata, è la più recente novità fra le trappole a basso impatto ambientale. È stata studiata per la cattura mirata delle zanzare responsabili della trasmissione della malaria.
Il sistema di cattura è stato sviluppato dall’Università di Regensburg e consiste di vari fattori che attirano le zanzare della malaria e le imprigionano in una rete:

    • Una corrente d’aria artificiale che imita le correnti di convezione create da un corpo umano caldo.
    • Odore della pelle
    • Stimoli visivi
    • L’anidrido carbonico – CO2

La trappola BG-Suna è stata, in origine, studiata insieme all’università di Wageningen per un progetto che ha lo scopo di controllare la malaria con mezzi a basso impatto ambientale sulla penisola di Rusinga in Kenia. ll grande progetto di ricerca che durerà tre anni e che vede coinvolti 4000 nuclei familiari mira all’eliminazione della malaria sulla penisola di Rusinga proprio con l’aiuto di queste trappole. Le trappole vengono alimentate grazie a degli impianti fotovoltaici che permettono inoltre di dare elettricità alle famiglie alzando di conseguenza il loro standard di vita. Ulteriori informazioni sul progetto comunicato stampa >

Caratteristiche

  • è di facile manutenzione ed economica
  • è a basso impatto ambientale: Non lavora con insetticidi
  • trappola in plastica robusta e da appendere
  • funziona con la CO2
  • peso: 1,05 kg, misure: 52 x 39 cm
  • consuma poco (3,6 W, 230 VAC, 12 VDC) ed è sicura

Caratteristiche in dettaglio

  • A) La superficie della trappola in plastica robusta è bucherellato. In questa maniera l’aria può facilmente fuoriuscire imitando perfettamente l’odore del corpo umano.
  • B) Un meccanismo di chiusura evita che le zanzare già imprigionate possano scappare in caso di mancanza di corrente.
  • C) Si può far passare il cavo di alimentazione attraverso il coperchio.
  • D) Si può alzare il coperchio e fissarlo per lavorare indisturbati alla rete di cattura
  • E) È stata migliorata la giunzione dei cavi assicurando una connessione stagna.
  • F) Forniamo due tipi di reti di cattura: Una rete più grande da fissare al ventilatore. Essa cattura le zanzare che, risucchiate, passano attraverso il ventilatore; una rete più piccola che viene applicata direttamente all’imbuto al di sopra del ventilatore. In tal maniera si catturano le zanzare prima che passino attraverso il ventilatore. Ciò facilita la determinazione della specie e il monitoraggio delle zanzare.

Contenuto della confezione

La versione base della BG-Suna comprende il coperchio della trappola, la cassa della trappola con ventilatore (12 VDC, 3.6 W), un dispositivo per appendere la trappola a tre bracci, una rete di cattura grande, una rete di cattura piccola, un tubo interno con meccanismo di chiusura (da fissare sul fondo della trappola), un erogatore di CO2, un cavo di connessione per le batterie, un tubo per la CO2 lungo 1,5 metri.

L’anidrido carbonico – CO2

Si possono usare diverse fonti di CO2, però non comprese nella confezione. Si può connettere l’erogatore di CO2 per esempio ad una bombola di CO2 tramite il tubo di CO2. Un’altra possibilità è di collegarlo ad un contenitore con del lievito in fermentazione, oppure ad un contenitore ben isolato con del ghiaccio secco o qualsiasi altra fonte di CO2 che pare adatta.

Il posizionamento corretto della trappola è un fattore importante che influisce decisivamente sull’efficacia della trappola. Prima di posizionare la trappola provatela in vari punti per trovare la posizione più adatta!

Per uso solo all’aperto

Posizionare la trappola in un luogo riparato dal vento da forti piogge e dall’esposizione diretta al sole.
* La pioggia normale non danneggia la trappola.

Posizionamento ottimale

Luoghi ideali per posizionare la trappola sono vicino alle zone di riposo delle zanzare: cespugli, arbusti, siepi, o qualsiasi altro fogliame. Posizionare le trappole fra l’erba molto alta o sotto cespugli ridurrà la loro efficacia. Le trappole vanno posizionate vicino ai  luoghidi riproduzione delle zanzare come i vari tipi di acqua stagnante: piccoli laghi, contenitori di acqua piovana o pneumatici vecchi.

A molte specie di zanzare occorre solo una piccola quantità d’acqua per deporre le uova. Anche una lattina piena di acqua piovana può servire come luogo di riproduzione ideale. Se non è reperibile una fonte di CO2 che faccia da attrattivo, può essere una buona idea appendere la trappola vicino ad un’abitazione dalla quale fuoriesce la CO2 prodotta dagli suoi residenti.

Studi scientifici sulle trappole BG-Suna e altri trappole Biogents

Images of publications

Verhulst, N.O., Bakker, J.W., and Hiscox, A. (2015). Modification of the Suna Trap for Improved Survival and Quality of Mosquitoes in Support of Epidemiological Studies.
J. Am. Mosq. Control Assoc. 31, 223–232.
https://dx.doi.org/10.2987/moco-31-03-223-232.1

———————————————————————————————

Hiscox, A., Otieno, B., Kibet, A., Mweresa, C.K., Omusula, P., Geier, M., Rose, A., Mukabana, W.R., and Takken, W. (2014). Development and optimization of the Suna trap as a tool for mosquito monitoring and control. Malar. J. 13, 257.
https://dx.doi.org/10.1186/1475-2875-13-257

———————————————————————————————

PDF Lista delle pubblicazioni effetuate con le trappole Biogents (inglese) >

PDF Lista delle pubblicazioni scientifiche dei ricercatori della Biogents (inglese) >

Per far lavorare la trappola con l‘elettricità è possibile acquistare il cavo di alimentazione BG-Suna (numero d’ordinazione: 610, versione UE con tensione di ingresso 220 V, tensione di uscita 12 V DC e 1 A). Per ordini tramite email sales@biogents.com

Prezzi

I prezzi sono indicati nei cataloghi per uso professionale.

Come ordinare

La trappola BG-Suna se ordina tramite e-mail oppure Fax:
e-mail: sales@biogents.com
fax: +49 941 569 921 68

Oppure rivolgiti ai nostri rivenditori.

Cross section through the BG-Suna.